Analytics e IOT al servizio della sostenibilita' e della sicurezza

Industry 4.0 - Drive digital transformation

L’importanza delle valutazioni ambientali, sociali e di governance e delle iniziative di sostenibilità delle aziende è diventata una priorità. Sempre più sensibili alla sostenibilità ambientale, molte realtà si sono dotate di sistemi di raccolta dati dalle macchine sull'impulso di Industria 4.0., ma poche sono le aziende che estraggono davvero valore dal patrimonio dei Big Data.

L’industria 4.0 è diventato il nuovo paradigma per il settore manifatturiero che vuole accogliere le sfide future. Grazie a tecnologie digitali abilitanti e processi produttivi e decisionali più snelli, le imprese manifatturiere avranno una maggiore capacità di interconnessione e di valorizzazione dei loro asset fisici, informativi e umani, sia quelli interni sia quelli distribuiti lungo tutta la catena del valore, e questo aumenterà l’efficienza e la competitività di tutto il settore.

IoT al servizio della salute

In un’azienda che progetta e realizza arredamenti Made in Italy di alta gamma, che mette al primo posto il lavoratore e la sostenibilità, l’implementazione di un sistema di gestione ambientale secondo lo standard ISO 14001 è simbolo della volontà di salvaguardare l’ambiente giorno dopo giorno.

L’azienda ha adottato misure volte alla tutela della salute e della sicurezza delle persone, implementando un sistema di gestione in linea con i requisiti dello standard internazionale OHSAS 18001. L’utilizzo di vernici all’acqua prive di solventi evita inoltre l’emissione di sostanze organiche volatili nocive per l’ambiente, contribuendo ad una migliore qualità dell’aria e alla salubrità degli ambienti.

Ed è proprio dal collegamento di un impianto di verniciatura che comincia il percorso verso l’industrial IoT.

Industrial IoT, Smart Factory, Sustainability

L’applicazione dell’internet delle cose al mondo industriale, guardando da vicino i processi industriali, con lo scopo di renderli più sicuri ed efficienti. Alla base ci sono oggetti intelligenti capaci di acquisire ed elaborare dati, fare diagnosi di stato, comunicare informazioni.

L’obiettivo è quello di evolvere verso la Smart Factory, cioè l’opportunità per le aziende manifatturiere di adottare modelli produttivi intelligenti, volti allo sviluppo della capacità produttiva, al controllo della qualità dei prodotti, dei processi e del servizio al cliente, alla sicurezza sul lavoro, alla corretta manutenzione degli impianti, alla sostenibilità ambientale, alla riduzione degli sprechi.

Il traguardo della Smart Factory è direttamente collegato con il perseguimento della sostenibilità del business, non solo in termini economici e di mercato, ma soprattutto in termini di ambiente e sicurezza sul lavoro.
L’obiettivo era di quello di dotarsi di impianti intelligenti connessi ad una rete internet e di valorizzare il patrimonio informativo ricavato dai dati dei processi industriali per monitorare le prestazioni della linea di produzione e migliorare gli indicatori di qualità che impattano direttamente sull’ambiente e sulla salute degli addetti. In questo modo, i livelli di emissioni sono tenuti costantemente sotto controllo per evitare livelli critici dannosi per l’ambiente e per i lavoratori; lo stato di salute dell’impianto è diagnosticato in tempo reale, rendendo possibile la corretta manutenzione ed evitando fermi macchina e interruzioni nel processo produttivo.

Questo caso dimostra come la realizzazione della Smart Factory permette di tenere legati assieme temi, come ambiente, salute, innovazione, trasformazione digitale, efficienza economica, competitività, qualità, spesso purtroppo percepiti come antitetici nel mondo industriale.

IoT su Microsoft Azure: una soluzione scalabile al 100%

La volontà dell’azienda di partire a connettere un primo impianto come progetto pilota si è sposata perfettamente con le caratteristiche della piattaforma Microsoft Azure poichè consente di portare avanti un approccio prototipale, pur mantenendo completamente tutte le funzionalità di una soluzione già industrializzata. Microsoft Azure è scalabile sia da un punto di vista economico, data la possibilità di personalizzare l’acquisto sulla base delle esigenze del cliente, sia da un punto di vista architetturale, data la sua versatilità nell’integrare diversi sistemi informativi eterogenei tra loro, garantendo così la continuità del percorso verso la Smart Factory data la possibilità di scalare da 1 a n sistemi nel corso del tempo.